martedì 27 dicembre 2016

Diario di un pessimo atleta LXXV - LXXVI

Dopo quasi due settimana sono tornato a correre, causa dello stop, una mezza influenza che ho evitato di far diventare intera uscendo a prendere freddo.

La vigilia di Natale, approfittando della bella giornata, ho fatto un allenamento di 5 km senza strafare, avendo ancora un po' il naso chiuso e le gambe fuori giri.

Risultato della prova:

Percorso: 5,04 km
Tempo: 33,29 min
Ritmo medio: 6,39 min/km

Sensazioni. Buone per essere post influenza, ma la forma migliore è ancora lontana.

A Santo Stefano, volendo smaltire il pranzo di Natale, per altro molto soft, sono uscito sul lungolago, in una giornata di sole quasi primaverile. L'inizio è stato promettente, poi c'è stato il crollo, unica nota positiva, l'aver rifatto dopo molto tempo un 10 km, anche se con un ritmo molto blando.

Risultato della prova:

Percorso: 10,00 km
Tempo: 1,07,40 ore
Ritmo medio: 6,46 min/km

Sensazioni. Cuore, gambe e polmoni mi hanno dato segnali chiari che avrei dovuto fermarmi prima, la testa li ha costretti ad andare avanti. Non avendo postumi direi che ha avuto ragione la mente.

Ora vedrò di non mollare e andare ad incrementare approfittando del lento allungarsi delle giornate.

Saluti
Mus

P.S. il pc è tornato all'ovile, forse riesco a tornare più presente.

Diario di un pessimo atleta LXXIV

Non sono molto soddisfatto di quest'ultima settimana di allenamenti, ho sì mantenuto quanto prefissato, ossia fare 15 km ma li ho fatti un po' troppo lentamente, soprattutto domenica, spero a causa dei postumi del matrimonio del secolo.
La delusione è stata comunque smorzata dall'aver superato i 500 km annuali, credo di non averli mai corsi nei precedenti 36 anni.

Giovedì ho scelto il percorso sul lungo lago, prova abbastanza buona, con la solita partenza buona, tempo in crescendo, crisi del sesto km e poi finale forte.

Risultato della prova:

Percorso: 8,00 km
Tempo: 50,35 min
Ritmo medio: 6,19 min/km

Domenica ho fatto il percorso vicino casa, non ho i tempi esatti perché mi sono dimenticato di far partire Endomondo, ho comunque fatto 7 km in un tempo di circa 45 minuti.

Fiato corto e gambe pesanti.

Alla prossima
Mus



lunedì 5 dicembre 2016

Diario di un pessimo atleta LXXI - LXXII - LXXIII

L'assenza del computer mi sta creando non pochi fastidi, non riesco ad essere presente come vorrei, quindi mi tocca condensare in questo post le ultime tre uscite.

Settimana decisamente buona. Dopo lunedì, vedi ultimo post, ho fatto altri tre allenamenti, per un totale di oltre 26 km.

Giovedì sera, approfittando dell'uscita in anticipato dal lavoro, ho fatto una corsetta di 5 km per testate la mia resistenza al freddo, fortunatamente dopo poco più di un km non ho sentito più il gelo. Prova buona, con i primi due km veloci, sotto i 6 min, terzo e quarto più lenti e ultimo in cui ho dato fondo a tutte le mie energie per cercare di tornare sotto la mezz'ora, risultato mancato di poco, ma soddisfacente.

Risultato della prova:

Percorso: 5,01 km
Tempo: 30,39 min
Ritmo medio: 6,07 min/km

Sensazioni. Buona risposta al freddo, corsa abbastanza sciolta. Gambe e fiato hanno retto.

Sabato, solita uscita in compagnia, con annessa terapia per liberare la mente dai pensieri. Bel lungo da oltre 9 km con parte in salita. Qualche tratto camminato ma senza soste.

Risultato della prova:

Percorso: 9,34 km
Tempo: 1,10,44 ore
Ritmo medio: 7,34 min/km

Sensazioni. Toccasana per la mente, il fisico era già a posto.

Domenica mattina ultima prova della settimana, che mi ha lasciato sorpreso, dopo tempo sono riuscito a tornare a correre i 5 km sotto i 30 minuti, Partenza come al solito buona, con i primi due km sotto i 6 minuti, un terzo km abbastanza lento per via della salita, quarto e quinto in linea.

Risultato della prova:

Percorso: 5,01 km
Tempo: 29,28 min
Ritmo medio: 5,53 min/km

Sensazioni. Morale molto buono, le gambe hanno retto, fiato un po' corto.

Sono soddisfatto di questa settimana di allenamento, spero di riuscire a replicare nelle prossime.

Tschüss
Mus

domenica 4 dicembre 2016

Diario di un pessimo atleta LXX

Più di una settimana senza allenamenti causa lavoro, maltempo, pigrizia e chissà cos'altro.

Lunedì però, visto il giorno di ferie post addio al celibato, mi sono concesso un'uscita rilassante. Pensavo di fare molta più fatica per il troppo mangiare e bere di Bologna ma stranamente sono andato abbastanza veloce.

Ho fatto una prima parte di 6 km con il solito giro vicino casa, i primi 5 km abbastanza regolari e poi l'ultimo più lento, con la mia bella salita.

Risultato della prova:

Percorso: 6,01 km
Tempo: 38,42 min
Ritmo medio: 6,26 min/km

Dopo un breve tratto passeggiando, mi sono fatto un altro km lanciato, se così si può dire.

Risultato della prova:

Percorso: 1,01 km
Tempo: 5,38 min
Ritmo medio: 5,35 min/km

Sensazioni. Buone, molto meglio del previsto visti i bagordi del weekend.

Ora vediamo se gli allenamenti continueranno nonostante il freddo, la voglia sembra esserci.

Saluti
Mus


lunedì 14 novembre 2016

Diario di un pessimo atleta LXVIII - LXIX

Si va avanti piano, ma si va avanti.

Sabato tradizionale uscita in compagnia con annessa anche seduta psicanalitica. Per impegni vari abbiamo optato per un medio, 8 km circa.

Ottima corsa con vista mozzafiato, in una giornata spettacolare.




Allenamento portato a termine in scioltezza .

Risultato della prova:

Percorso: 8,01 km
Tempo: 56,39 min
Ritmo medio: 7,05 min/km

Sensazioni. Buone. Fiato e gambe nella norma, zero dolori nel post gara. Spirito leggero grazie alla chiacchierata.

Domenica, visto che ero ancora sotto effetto delle endorfine del giorno precedente, ho deciso di uscire e mantenere il mio programma di fare minimo 15 km a settimana. Ho scelto il percorso vicino casa di circa 6 km.

Corsa abbastanza fluida senza troppi problemi anche se con un'andatura non troppo veloce, pensavo di fare più fatica nel back to back.

Risultato della prova:

Percorso: 6,03 km
Tempo: 39,07 min
Ritmo medio: 6,29 min/km

Sensazioni. Buone. Idem come sopra, ma grande stanchezza nel post.

Ora vediamo se riesco a fare un altro allenamento in settimana visto che nel weekend danno forti piogge.

Hola
Mus

sabato 12 novembre 2016

Diario di un pessimo atleta LXVII

Sperimentazione scientifica.

Martedì sera ho provato la mia prima uscita con gelo polare, in "notturna". Partenza da Villa Taranto verso le 18:45 e corsa di una mezz'ora circa. Sono rimasto stupito dal gran numero di gente presente sulla ciclabile, è pieno di pazzi là fuori e mi sa che sto iniziando a farne parte.

All'inizio parecchio freddo a testa e mani, poi via via che il tempo passava la prima si è scaldata mentre per le seconde nulla da fare. Dovrò munirmi di guanti mi sa.

La corsa è stata fluida e sono riuscito dopo tempo a stare sotto i 6:00 min/km, anche se di poco.

Risultato della prova:

Percorso: 5,02 km
Tempo: 30,03 min
Ritmo medio: 5,59 min/km

Sensazioni. Buone, gambe e fiato sul pezzo. Nel post è apparsa la tosse per i bronchi irritati, non so se per lo sforzo eccessivo o per il freddo. Comunque non demordo.

A presto
Mus

giovedì 10 novembre 2016

Diario di un pessimo atleta LXVI

Ricominciamo a ragionare.

Sabato solita sveglia all'alba ma nulla da fare, pioggia abbondante e addio uscita, idem con patate domenica.

Per fortuna nel pomeriggio si è aperto il cielo. Visto che mi ero ripromesso di fare almeno 15 km a settimana ed essendo fermo a 6, ho deciso per un lungo.

Mi sono goduto una splendida sgambata in mezzo alla natura. Fino al sesto km ho tenuto un ritmo abbastanza buono di circa 6:30 poi un mezzo crollo, ho portato a termine quanto mi ero prefissato.

Risultato della prova:

Percorso: 9,13 km
Tempo: 1,01,24 ore
Ritmo medio: 6,44 min/km

Sensazioni. Buone, fiato buono, gambe un po' pesanti ma testa leggerissima. Sono contento, siamo a novembre, ho un po' rallentato, ma non mi sono ancora fermato.

Avanti così.

Mus


venerdì 4 novembre 2016

Diario di un pessimo atleta LXV

Segni di miglioramento.

Dopo un weekend di fatica e dolori, martedì sono uscito approfittando del giorno di festa. Aver acquistato una maglia tecnica aderente mi ha risolto il fastidioso problema di sanguinamento che aveva caratterizzato le ultime uscite e mi ha permesso di correre più sereno.

Infatti ero un po' più sciolto, sono tornato a scendere sotto i 6:30 min/km. Partenza forte come non riuscivo da qualche tempo, fino al quarto km buon ritmo, poi un leggero calo sul finale con la mia solita salita che mi taglia le gambe, ma anche camminando un pezzo sono stato sotto i 7 minuti.

Risultato della prova:

Percorso: 6,21 km
Tempo: 39,09 min
Ritmo medio: 6,18 min/km

Sensazioni. Buone, in crescita, zero dolori nel post.

A presto
Mus

mercoledì 2 novembre 2016

Diario di un pessimo atleta LXIII - LXIV

La scorsa settimana è stata strana, zero uscite fino a venerdì poi oltre 18 km nel weekend.

Sabato solita uscita in compagnia, questa volta siamo partiti con l'idea di fare un lungo, almeno 12 km e siamo riusciti, abbiamo corso praticamente per tutto il tempo, tranne un breve tratto in salita. Come già detto, chiacchierare fa volare sia il tempo che la strada, inoltre correre con un bel sole sul lungolago aiuta non poco. 

Risultato della prova:

Percorso: 12,31 km
Tempo: 1,29,42 ore
Ritmo medio: 7,17 min/km

Sensazioni. Buone nel post allenamento, pessime dopo. Per la prima volta ho avuto veramente male alle ginocchia, faticavo persino a scendere le scale. Oltre alle fastidiosissime abrasioni ai capezzoli.

Domenica ero un po' titubante visti i risultati del giorno precedente, ma riuscendo a camminare senza troppi dolori, ho provato a vedere se le gambe reggevano anche con la corsa, quindi ho rifatto il mio classico giro vicino casa di circa 6 km.
Ho fatto una fatica assurda, il tempo al km è andato in crescendo per tutta la strada con l'ultimo km fatto in buona parte camminando.

Risultato della prova:

Percorso: 6,00 km
Tempo: 42,26 min
Ritmo medio: 7,04 min/km

Sensazioni. Pessime. Grande fatica e difficoltà di corsa. È evidente che c'è stata un'involuzione, spero non sia dovuta alla minore frequenza di allenamenti. Crollare così dopo neanche una settimana di sosta è preoccupante, ma non demordo.

Saluti
Mus

lunedì 24 ottobre 2016

Diario di un pessimo atleta LXI - LXII

Prima uscita "invernale" conclusa con successo. Tornato abbastanza tardi dal lavoro sono uscito per una breve corsetta, ho deciso per un corto visto che avevo ancora qualche strascico del lungo di domenica.

La temperatura era ottimale, poi era pieno di veri runner, quindi non potevo sfigurare.

Risultato della prova:

Percorso: 4,52 km
Tempo: 26,41 min
Ritmo medio: 5,54 min/km

Sensazioni. Molto buone.

Discorso diverso per l'uscita di sabato. Sveglia all'alba come consuetudine ma la forte pioggia ha fatto desistere me e la mia socia.
Visto che dopo pranzo il tempo teneva ho deciso di riprovare il buon vecchio giro, il risultato è stato a dir poco pessimo rispetto agli standard. Ho persino camminato in qualche pezzo.

Risultato della prova:

Percorso: 5,09 km
Tempo: 33,02 min
Ritmo medio: 6,29 min/km

Sensazioni. Pessime, a parte il primo km, grande fatica. difficoltà di corsa. Saranno stati i pantaloni lunghi? Sarà stata l'assenza della mia socia? Chi può dirlo?

Oggi smaltisco gli eccessi del weekend e domani vedo di ritentare la sorte.

A presto
Mus


mercoledì 19 ottobre 2016

Diario di un pessimo atleta LX

Ad una settimana dalla gara sono tornato a correre. Non potendo uscire di sabato, causa pioggia incessante, io e la mia socia abbiamo deciso per la domenica mattina. 

Ore 8:00 puntuali ci siamo trovati ed avendo la folle idea di fare la mezza maratona abbiamo deciso di fare il percorso da 11 km e spicci. L'andamento è stato altalenante con un inizio tranquillo, un aumento graduale fino al sesto km e poi random con vari pezzi camminati. 
Va bene così. L'idea era quella di uscire senza pensare al tempo facendo una bella sgambata.

Risultato della prova:

Percorso: 11,39 km
Tempo: 1,30,11
Ritmo medio: 7,58 min/km

Sensazioni. Durante e subito dopo la corsa ottime, zero fatica, gambe buone, soddisfatto per l'acquisto della maglia tecnica invernale da Decathlon. Dopo qualche ora il crollo, ginocchio destro e caviglia sinistra bloccati diverse abrasioni da sfregamento al petto. Un disastro insomma. Forse è il mio fisico che alla vigilia dei 37 mi lancia dei segnali.

Il morale è sempre alto e la voglia non è passata.

Alla prossima.
Mus

martedì 11 ottobre 2016

Deejay Ten

Ho finito la Deejay Ten! Ce l'ho fatta! Chi l'avrebbe mai detto solo sei mesi fa?

Visualizzazione di IMG_5172.JPG

Ma partiamo con ordine.

Come forse saprete, a metà maggio ho iniziato a correre per preparare una gara goliardica, il "Sorso di corsa", evento benefico in cui si percorrono 6 km mascherati, bevendo 6 birre. Se per la parte alcol ero assolutamente sereno, per l'altra ero un po' in ansia, erano secoli che non correvo, forse addirittura da quando giocavo a basket negli anni '90.

Sono partito da zero, sia di fiato che di gambe. L'idea era quella di concludere la corsa senza soste, sotto i 40 minuti. Ad un mese dall'inizio di questa avventura ho fatto la gara, l'ho finita, il tempo sinceramente non l'ho mai saputo, ma essere arrivato in fondo sulle mie gambe è stata una piccola vittoria.

Dopo il "Sorso di corsa" non ho smesso, anzi, ci ho preso gusto, giorno dopo giorno sono uscito, a luglio ho fatto quasi 70 km, ad agosto oltre i 100 e a settembre quasi 90.
Ho iniziato a fare esperimenti sul mio fisico, uscendo nei giorni più caldi, con la pioggia, nelle ore meno indicate da Studio Aperto. Visto che il mio corpo rispondeva bene e che i tempi andavano migliorando, è nata l'idea di iscrivermi alla Deejay Ten di Milano.

Il mio obiettivo era di finirla senza soste, anche solo per camminare, e cosi ho aumentato di intensità e di frequenza gli allenamenti, mi sono cimentato anche con qualche ripetuta.
A settembre ho pure trovato compagnia, la mia amica Sara, ragazza dalla costanza leggendaria, che mi ha affiancato durante i weekend in questa folle idea. Ho scoperto che chiacchierando la fatica si sente meno e la strada vola sotto ai piedi.

A questo punto, appurato che i 10 km erano nelle mie corde, mi sono dato un altro traguardo, provare a farli in meno di un'ora. Al primo tentativo serio ho tenuto i 6:00 min/km, ma all'ottavo km sono crollato e ho abbandonato. Non mi sono dato per vinto e a distanza di pochi giorni ho riprovato. Ho fatto 10 km ma con il tempo di 1:01:17.
Mi sono consultato con alcuni amici runner e tutti mi hanno confermato che l'adrenalina della gara avrebbe limato quel minuto abbondante. Sebbene mi fidassi di loro, qualche perplessità mi era rimasta.

Quindi domenica 09 ottobre mi sono presentato alla partenza in piazza Duomo, con la voglia di far bene, in compagnia di altri quattro impavidi atleti. Il clima non era proprio ideale, cielo coperto e vento freddo, ma ero carico come una molla.

L'emozione è stata tanta, sia perché era la mia prima gara ufficiale, con tanto di pettorale, sia perché c'erano tutti quelli che quotidianamente accompagnano da anni le mie giornate, il Trio Medusa, Linus, Albertino, la Pina e Diego...

Al via sono partito subito forte alla faccia del mio proposito di gestirmi. Per fortuna, nella prima metà di gara sono stato affiancato e spronato dal mio amico Lele, lui è uno sportivo serio, con alle spalle corse in montagna, mezze maratone ecc, mica un cialtrone come me. La sua presenza mi ha dato una grossa spinta. Al quinto km però, avendo lui nelle gambe un ritmo più veloce, mi ha salutato.

Lì è iniziata la sfida contro me stesso. Come spesso accaduto in passato, dopo il sesto km sono andato in affanno, la tentazione di camminare è stata forte ma non ho mollato. Arrivato all'altezza della vecchia Fiera di Milano, ci si è messo pure un vento freddo ad ostacolarmi, fortunatamente ho visto la bandiera dell'ottavo km e questo mi ha sbloccato qualcosa nella testa. Mancava veramente poco per demordere.
Ho controllato il cronometro e ho visto che in prospettiva il tempo era sopra l'ora. Ho dato fondo a tutto quello che avevo, ho aumentato il ritmo e ho tagliato il traguardo incitato dalla folla insieme ad un mare di persone.

Il risultato ufficiale della prova è stato di 59:46 minuti, identico a quello del mio cronometro, tuttavia Endomondo mi indicava che avevo percorso una distanza di 10,19 km, evidentemente la brillante idea di passare nei controviali e sui marciapiedi per evitare la ressa mi ha fatto allungare di quasi 200 metri. Così imparo a non stare nel mezzo!

Risultato della prova:

Percorso: 10,19 km
Tempo: 59:46
Ritmo medio: 5,52 min/km

Sensazioni. Grandissima soddisfazione per aver terminato senza soste la mia prima gara, stando nel tempo prefissato. Felicità per aver fatto parte di un evento così bello, con così tanta gente festante.

Visualizzazione di IMG_5168.JPG

E ora i dovuti ringraziamenti.
In primis al mio fisico per avermi supportato nonostante tutte le violenze che gli ho inferto.
A Sara per le piacevoli sgambate nei fine settimana, 
A Pippo e Lele per i consigli tecnici. 
A Bresc, Cardy, Manza e Lele per aver condiviso la corsa, (Cardy un po' meno, l'affronto per avermi battuto mi ha ferito).
A Francy e Bea per il tifo ma soprattutto per la brioche alla fine.
A tutti quelli che mi hanno sostenuto in questi mesi, siete stati preziosi.
Alle mie donne per le decine di lavatrici fatte e i kg di biancheria stirati!

E ora? Non mi resta che spostare ancora un po' l'asticella, ho fatto 10, perché non fare 21? La strada è ancora lunga, in tutti i sensi, ma tanto ho tempo!

Enjoy!
Mus

giovedì 6 ottobre 2016

Diario di un pessimo atleta LIX

La preparazione alla Deejay Ten mi ha tolto un po' del piacere di correre, il controllare continuamente il cronometro per vedere il tempo mi ha fatto perdere di vista la bellezza dell'uscire e lasciar viaggiare anche la mente.

Martedì sera, non dovendo/volendo andare al massimo, mi sono goduto i 5 km fatti, la prima metà in solitaria, la seconda in compagnia di un amico.

In effetti sono partito un po' più veloce di quello che volessi, con i primi due km sotto i 6 min, il terzo un po' più lento e gli ultimi due in scioltezza chiacchierando.

Risultato della prova:

Percorso: 5,02 km
Tempo: 31,45
Ritmo medio: 6,19 min/km

Sensazioni. Ottime, testa leggera così come le gambe. Fiato in abbondanza. Alla fine mi sentivo veramente bene. 

Ora relax fino alla gara.

Saluti
Mus


lunedì 3 ottobre 2016

Diario di un pessimo atleta LVIII

Prova generale, atto secondo, decisamente meglio.

Domenica mattina, in una giornata dal cielo coperto ma ancora calda, ho rifatto le prove generali per la Deejay Ten. Sono quasi soddisfatto, ho abbassato il tempo sui 10 km di oltre 3 minuti, ma non sono ancora riuscito a stare sotto l'ora.

Risultato della prova:

Percorso: 10,01 km
Tempo: 1,01,17 ore
Ritmo medio: 6,07 min/km

Sensazioni. Abbastanza buone, meno dolori alle gambe rispetto a venerdì, ma sempre al limite, idem per il fiato. 

Ora credo di fare una, massimo due uscite tranquille, prima della grande prova di domenica, sperando che l'adrenalina della gara mi dia quel qualcosa in più!

#roadtodeejayten

Mus

sabato 1 ottobre 2016

Diario di un pessimo atleta LVII

Prima prova generale mezza fallita.

Venerdì sera, tornato a casa non troppo tardi, nonostante minacciasse pioggia, ho deciso di fare una specie di prova generale della Deejay Ten. Per questo non ho fatto il solito percorso vicino casa ma la ciclabile dove ci sono tutti i podisti seri di Verbania. In effetti ne ho incontrati parecchi all'andata, al ritorno, col buio, eravamo quattro gatti.

La partenza è stata sicuramente buona, con i primi tre km ad un buon ritmo, poi sono andato in calando con la velocità fino al settimo km, ovviamente in salita, dove ho avuto il crollo, con tanto di dolori alla parte alta della coscia. Resomi conto che non sarei riuscito ad arrivare ai 10 km, ho deciso di dare tutto fino agli 8 km.

Risultato della prova:

Percorso: 8,01 km
Tempo: 48,17 min
Ritmo medio: 6,02 min/km

Sensazioni. Grandissima fatica, fiato nella norma, gambe al limite. Nel post grande spossatezza e dolori, soprattutto addominali.

Direi che la prima prova generale non sia andata benissimo, considerando che mancano sette giorni alla gara, siamo a cavallo! Ora un giorno di relax e poi vediamo che fare.

See you soon
Mus

mercoledì 28 settembre 2016

Diario di un pessimo atleta LVI

Piacevolmente sorpreso. Martedì sera ho deciso comunque di uscire nonostante fossi arrivato a casa piuttosto tardi. La corsa non è durata molto perché è venuto subito buio ma la prestazione è stata di livello.

Partenza come mai fino ad ora, primo km in 4:44 min/km, stento ancora a crederci, anche il secondo km forte, di poco sopra i 5 minuti. Questo exploit credo mi abbia un po' fiaccato perché la seconda metà della corsa è stata un po' in calo. Ho comunque fatto il record personale sui 3 km.

Risultato della prova:

Percorso: 4,02 km
Tempo: 22,01 min
Ritmo medio: 5,29 min/km

Sensazioni. Ottime, il morale era alle stelle, gambe e fiato spremuti all'inverosimile.

Forse qualche speranza di scendere sotto l'ora sui 10 km ce l'ho, l'idea ora è di una serie di ripetute e poi un lungo, ma tanto faccio sempre i conti senza l'oste.

Alla prossima 
Mus


lunedì 26 settembre 2016

Diario di un pessimo atleta LV

Questa volta l'allenamento back to back è andato abbastanza bene. Sono sincero, domenica non avevo una gran voglia di uscire, ma essendomi riproposto di fare almeno 15 km alla settimana, mi sono infilato le scarpe e sono uscito.

Sono partito abbastanza forte come al solito, con il primo km a 5:23, il secondo a 5:43 nonostante la salita, da lì sono andato in sofferenza, infatti il tempo si è alzato. Sono comunque contento perché sono stato sotto i 6:00 min/km anche con le salite e sotto i 29 minuti.

Risultato della prova:

Percorso: 5,00 km
Tempo: 28,56 min
Ritmo medio: 5,47 min/km

Sensazioni. Buone, anche se ho finito stremato, il lungo di sabato un po' ha influito.

Ora l'idea è quella di fare nuovamente le ripetute martedì, magari 15 x 100 metri, rifare un 6-7 km giovedì e poi il lungo sabato.

La gara è sempre più vicina!

A domani
Mus

domenica 25 settembre 2016

Diario di un pessimo atleta LIV

Anche questo sabato, nonostante la mia socia ed io non fossimo al 100% della condizione, siamo usciti. Entrambi eravamo tentati di dare forfait, ma ci siamo fatti forza a vicenda e via... Abbiamo tenuto un ritmo tranquillo, senza forzare, qualche pezzo l'abbiamo fatto camminando ma non ci siamo mai fermati.

Risultato della prova:

Percorso: 8,22 km
Tempo: 1,05,21 min
Ritmo medio: 7,57 min/km

Il tempo alla fine non è importante, quello che conta è non aver mollato nonostante qualche acciacco. Per i primati ci sarà tempo.

Alla prossima
Mus

mercoledì 21 settembre 2016

Diario di un pessimo atleta LIII

Strano allenamento. Lunedì mattina da vero imbecille mi si è girata la caviglia scendendo le scale. Ho sentito un crack ma fortunatamente nessun dolore. Martedì, vedendo che non mi faceva male sono uscito, ho iniziato abbastanza tranquillo e,  rendendomi conto che avevo una buona andatura, ho spinto un po'.
È venuta fuori la mia seconda miglior prestazione sui 5 km.

Risultato della prova:

Percorso: 5,01 km
Tempo: 28,43 min
Ritmo medio: 5,44 min/km

Sensazioni. Gambe molto bene, fiato finito.

La nota negativa è che, sebbene non avessi male, a fine corsa la caviglia era piuttosto gonfia. Ho messo del ghiaccio e sembra aver funzionato. Ora penso mi convenga star tranquillo per qualche giorno per evitare cazzate anche se la voglia di riprovare le ripetute è tanta.

Vedremo...

Saluti
Mus

domenica 18 settembre 2016

Diario di un pessimo atleta LII

Non sono soddisfatto.

Questa mattina sono uscito per una sgambata dopo gli 8 km di ieri e pensavo di fare meglio. Sono riuscito a malapena a stare sotto i 6 min/km. Il primo km, che pensavo di aver fatto abbastanza bene, l'ho percorso in 5:53. Meglio il secondo dove ho tenuto pressoché lo stesso tempo, nonostante la salita. Gli altri tre leggermente più lenti.

Risultato della prova:

Percorso: 5,02 km
Tempo: 30,05 min
Ritmo medio: 5,59 min/km

Sensazioni. Gambe legate, fiato buono. Che sia il back to back? Due giorni di fila non li reggo?

Domani riposo, martedì riprovo con le ripetute.

Saluti
Mus

sabato 17 settembre 2016

Diario di un pessimo atleta LI

Questa settimana ho fatto un allenamento vario. Martedì mi sono cimentato con le ripetute, 10 volte per 100 metri. Le prime bene, poi gambe rigidissime ma ho portato a termine il compito.

Giovedì, vista la pioggia, sono tornato al primo amore, il tapis roulant. 40 minuti di camminata sostenuta in salita.

Sabato, seconda uscita in compagnia della mia amica runner. Si è deciso di ridurre la distanza e cercare di aumentare il ritmo.

Risultato della prova:

Percorso: 7,91 km
Tempo: 54,00 min
Ritmo medio: 6,50 min/km

Sensazioni. Buone. Corsa sciolta anche grazie al tanto agognato fresco. Siamo riusciti ad abbassare di circa 20 secondi al km durata. Ora non mi resta che procedere ancora con le ripetute e tentate nuovamente un'uscita in solitaria sui 10 senza abbandonare la corsa in coppia, molto piacevoli per fanno volare il tempo.

A presto.
Mus

martedì 13 settembre 2016

Diario di un pessimo atleta L

Pensavo meglio.

Classica uscita settimanale sui 5 km che credevo di concludere con un tempo migliore, anche vista la temperatura un po' più bassa del solito.

Primo km abbastanza buono, secondo e terzo più lenti visti i tratti in salita che proprio non digerisco ed ultimi due di poco sotto i 6,00 min/km. Alla cinquantesima uscita speravo di fare meno fatica. 

Risultato della prova:

Percorso: 5,03 km
Tempo: 30,08 min
Ritmo medio: 5,59 min/km

Sensazioni. Buone anche se mi sono sentito un po' legato. Contento per essere stato sotto i 30 minuti anche se di un nonnulla.

Ho chiesto consigli a persone che corrono ad un livello sicuramente più alto del mio e tutti mi hanno suggerito di alternare le ripetute alla corsa. Stasera, tempo e voglia permettendo, proverò.

La gara è sempre più vicina!

Mus

domenica 11 settembre 2016

Diario di un pessimo atleta XLIX

Da qualche tempo una cara amica mi ha chiesto di allenarci insieme, per vari motivi non siamo mai riusciti ad incastrare i vari impegni. Sabato finalmente ce l'abbiamo fatta.

Ore 7:30 eravamo già pronti e scattanti sul lungolago di Intra. Abbiamo iniziato a correre senza aver pianificato né la durata né il tragitto.

Mi sono goduto il giro, gustando la bellissima vista del mio lago, il profumo del pane appena sfornato che arrivava da una panetteria, dei fiori e delle piante lungo la strada, l'aria fresca del mattino e ultima, non per importanza, la compagnia.
Abbiamo chiacchierato, abbiamo riso, ci siano confrontati, ci siamo sostenuti e spronati l'un l'altra.

Risultato della prova:

Percorso: 10,81 km
Tempo: 1,17,30 ore
Ritmo medio: 7,10 min/km

Le statistiche questa volta non sono importanti, lo sono invece le piacevoli sensazioni provate, altrove le ho definite come spensieratezza. Correre per oltre un'ora senza sosta e quasi non accorgersene, godendosi il momento, è qualcosa di unico.

Tempo permettendo ripeteremo l'esperienza.

A presto
Mus


giovedì 8 settembre 2016

Diario di un pessimo atleta XLVIII

Nonostante non mi sentissi al meglio è venuta fuori una prestazione decorosa. Primo km forte essendo in discesa, secondo e terzo buoni, quarto molto lento, quinto in crescendo. Ho notato che il pezzo in salita mi fa perdere circa 30 secondi sul tempo medio.

Risultato della prova:

Percorso: 5,01 km
Tempo: 29,05 min
Ritmo medio: 5,48 min/km

Sensazioni. Buone, fiato e gambe però al limite. A breve dovrò riprovare con le ripetute per vedere se riesco a limare ancora qualche secondo.

Alla prossima.
Mus




martedì 6 settembre 2016

Diario di un pessimo atleta XLVII

Bene, molto bene.

Questa sera si sono verificate una serie di coincidenze favorevoli. In primis il clima un po' più mite, credo che la temperatura fosse sotto i 25 gradi, poi il fatto di aver trovato quella che in gergo credo si chiami lepre, una ragazza che mi ha dato il ritmo. Normalmente mi seminava, questa sera ho cercato di starle dietro e per 4 km buoni ce l'ho fatta, al quinto ho perso terreno causa salita per poi riguadagnare qualcosa in piano.

Risultato della prova:

Percorso: 6,01 km
Tempo: 35,16 min
Ritmo medio: 5,52 min/km

Sensazioni. Buone per tutto il percorso, gambe e fiato hanno fatto il loro dovere. Alla fine non ero nemmeno fradicio, nel post allenamento avevo un po' di tosse da sforzo.

Oggi riflettevo sul fatto che tutto quello che sto facendo, lo faccio con oltre 20 kg di troppo, non male.

Avanti così.

Saluti
Mus

lunedì 5 settembre 2016

Diario di un pessimo atleta XLVI

Innanzitutto, mai avrei pensato di sapere così tanti numeri romani.

Tornando al podismo, sabato sono andato a letto con l'idea di fare 10 km il giorno successivo. Domenica mattina mi sveglio e sono un po' meno convinto, mi alzo e la voglia svanisce. Caviglie croccanti, ginocchia un po' doloranti, la schiena, poi fa pure caldo...

Faccio colazione per vedere se cambia qualcosa ma nulla. Poi apro i social e leggo di un amico che sta andando a Santiago in bicicletta da Oleggio e vedo che non molla nonostante i 1000 e più km pedalati, al che mi rendo conto che le mie sono solo scuse, solo pigrizia. Così mi vesto, infilo le scarpe e parto.

I dolori erano solo un po' di ruggine e il meteo non era poi così caldo ed infatti è venuta fuori una buona prestazione.

Risultato della prova:

Percorso: 10,00 km
Tempo: 1,04,21 ore
Ritmo medio: 6,26 min/km

Record personale sui 10 km, fino al sesto km tempi buoni, poi le salite come al solito mi hanno penalizzato, soprattutto al nono km dove erano due in fila, infatti il tempo è stato di 7:00 min/km. Volendo fare bene ho fatto l'ultimo a fuoco, per le mie possibilità e sono stato sui 6:00 min/km, complice anche un pezzo in discesa.

Sensazioni. Buone fino al sesto km, poi è subentrata un po' di fatica, altra sudata epica.

Ora non mi resta che perseverare e vedere se riesco a migliorare ancora un po' con l'abbassarsi delle temperature.

Testa bassa e pedalare, in questo caso correre.

Saluti
Mus

domenica 4 settembre 2016

Diario di un pessimo atleta XLV

Niente da fare, fa sempre troppo caldo per poter correre ma non demordo anche se i tempi salgono.

Risultato della prova:

Percorso: 5,01 km
Tempo: 31,17
Ritmo medio: 6,14 min/km

Sensazioni. Le solite, eccessiva sudorazione, gambe pesanti e fiato un po' corto.

Aspetto sempre con più ansia il fresco.

Alla prossima
Mus

giovedì 1 settembre 2016

Diario di un pessimo atleta XLIV

Il caldo mi condiziona, non ci piove. Uscita di 5 km, nelle stesse condizioni fisiche della sera prima, ma con il sole, tempo peggiore.

Risultato della prova:

Percorso: 5,00 km
Tempo: 30,52
Ritmo medio: 6,11 min/km

Sensazioni. Buone ma gambe un po' pesanti e come al solito eccessiva sudorazione.

Speriamo si abbassino un po' le temperature, sono curioso di vedere i tempi che riuscirò a fare. Stasera riposo ma domani, salvo sorprese, si esce.

Saluti
Mus


mercoledì 31 agosto 2016

Mi dicevano...

Mi dicevano...

...prima di andare a correre dovresti dimagrire.

...con quel peso la corsa non è indicata.

...ti spacchi le ginocchia/caviglie.

...ti verrà un colpo.

...non andare a correre con questo caldo, schiatti.

Essendo però un cazzone ho deciso di fare di testa mia, il risultato è che ad agosto ho corso 113, 33 km per un totale di oltre 12 ore, considerando da quando ho iniziato questa mia malsana idea siamo a 277,48 km in 31 ore circa. Quando ho iniziato mai l'avrei immaginato.

Sicuramente con l'arrivo della stagione fredda i km diminuiranno, magari però miglioreranno i tempi, nel frattempo mi sono iscritto alla Deejay Ten, punto a farla sotto l'ora, se non dovessi farcela andrebbe comunque bene, sarebbe la mia prima gara ufficiale!



Se non mi perdo via, chissà cosa combinerò il prossimo anno...magari una mezza maratona...

Enjoy
Mus

martedì 30 agosto 2016

Diario di un pessimo atleta XLIV

Dopo la follia di domenica oggi ho preferito non esagerare e fermarmi a 5 km.

Partenza forte come al solito, secondo km molto più lento causa salita e ultimi tre più o meno in linea, per poco non sono riuscito a stare sotto i 30 minuti. 

Risultato della prova:

Percorso: 5,02 km
Tempo: 30,18
Ritmo medio: 6,02 min/km

Sensazioni. Buone, fiato e gambe hanno fatto il loro dovere anche se all'inizio ho sentito un leggero fastidio alla coscia. 

Sinceramente pensavo di fare un po' meglio alla luce del fatto che sono uscito di sera senza il caldo tropicale, ma forse era solo una mia impressione perché ho sudato copiosamente.

Credo sia ora di cimentarmi nuovamente con le ripetute per migliorare i tempi.

Saluti
Mus

P.S. dimenticavo, mi sono iscritto alla Deejay Ten! Non si torna più indietro.

Diario di un pessimo atleta XLIII

Un disastro annunciato.

Mi ero ripromesso di fare i 10 km prima della conclusione delle ferie e domenica l'ho fatto, anzi, non contento, mi sono cimentato negli 11 km.

Un po' inconsciamente ho deciso di uscire alle ore 16:00, ovviamente in uno dei giorni più caldi dell'estate.

Risultato della prova

Percorso: 11,02 km
Tempo: 1,20,20 ore
Ritmo medio: 7,18 min/km

La partenza è stata di per sé anche in linea con gli altri allenamenti, con una media di circa 6:30 min/km, dal nono in poi c'è stato il crollo, con gli ultimi 3 fatti pressoché solo camminando.

Sensazioni. All'inizio buone, gambe e fiato nella norma, sul finale pessime. Credo di essermi disidratato un po' troppo, alla fine ero completamente fradicio e boccheggiante.

Diciamo che l'allenamento in condizioni estreme magari servirà a farmi fare degli ottimi tempi quando ci sarà il fresco, almeno lo spero.

Ieri mi sono iscritto alla Deejay Ten di Milano, ora non ho più scuse.

Enjoy
Mus

domenica 28 agosto 2016

Diario di un pessimo atleta XLI - XLII

Il caldo di questo fine agosto mi sta molto condizionando, oltre che alle mie malsane idee di uscire di giorno anziché alla sera.

Risultato della prova XLI:

Percorso: 6,07 km
Tempo: 40,03 min
Ritmo medio: 6,25 min/km

Risultato della prova XLII:

Percorso: 5,01 km
Tempo: 30,42 min
Ritmo medio: 6,07 min/km

Sensazioni. Tanta fatica, fiato corto e gambe pesanti.

Aspettiamo il fresco...

Saluti
Mus

mercoledì 24 agosto 2016

Diario di un pessimo atleta XL

Altro allenamento senza molto da dire, uscita mattutina con troppo caldo per fare un buon tempo.

Risultato della prova:

Percorso: 7,00 km
Tempo: 45,25 min
Ritmo medio: 6,29 min/km

Sensazioni. Gambe pesanti ma fiato abbastanza buono.

Alla prossima.
Mus


martedì 23 agosto 2016

Diario di un pessimo atleta XXXIX

Allenamento senza infamia e senza lode. Corsetta tranquilla con parecchio caldo, in effetti uscire alle 17:00 non è il massimo.

Risultato della prova:

Percorso: 6,00 km
Tempo: 37,37 min
Ritmo medio: 6,16 min/km

Sensazioni. Buone, fiato e gambe hanno retto.

Null'altro da dire.

Saluti
Mus

lunedì 22 agosto 2016

Diario di un pessimo atleta XXXVIII

Stupore è la parola più appropriata.

Ieri mattina, prima di partire per una piacevolissima rostellata in quel di Vaprio, sono uscito per una corsetta leggera. Dopo un primo km abbastanza tranquillo ne ho fatto un secondo bello forte, terzo km un po' più lento, condizionato come prassi dalla salita, e poi gli ultimi due veramente forte, con il quarto fatto in appena 5:12 minuti. Che le ripetute e la temperatura più bassa diano i loro frutti?

Risultato della prova:

Percorso: 5,03 km
Tempo: 28,36 min
Ritmo medio: 5,41 min/km

Sensazioni. Ottime, corso forte a mia insaputa, quindi direi che stiamo migliorando ancora. Ora non mi resta che allungare un po' il percorso mantenendo più o meno gli stessi tempi e buttare dentro qualche altra ripetuta.

Alla prossima
Mus


domenica 21 agosto 2016

Diario di un pessimo atleta XXXVII

Dopo l'allenamento con le ripetute ho optato per un'uscita tranquilla. Sono partito con la convinzione di andare piano ed invece ho fatto il primo km in 5:31 quindi me la sono presa un po' con più di calma e ho fatto i seguenti 5 km ad una media di 6:30.

Risultato della prova:

Percorso: 6,00 km
Tempo: 38,27 min
Ritmo medio: 6,25 min/km

Sensazioni. Buone visto il ritmo blando.

Saluti
Mus

sabato 20 agosto 2016

Diario di un pessimo atleta XXXVI

Finalmente ho provato le ripetute, risultato dolori a parti del corpo che avevo dimenticato di avere.

Ho iniziato facendo riscaldamento con 3 km, il primo molto veloce (per i miei standard) a 5:31 min/kim, gli altri due a 6 di media, non male. Dopodiché ho camminato per tirare il fiato e mi sono lanciato. Seguendo il consiglio di un amico trainer avrei dovuto iniziare con 10 scatti da 100 m, mi sono fermato a 6.

Risultato della prova:

Riscaldamento
Percorso: 3,01 km
Tempo: 17,26 min
Ritmo medio: 5,51 min/km

Ripetute
Percorso: 1,16 km
Tempo: 9,39 min
Ritmo medio: 8,20 min/km

Sensazioni. All'inizio delle ripetute mi sembrava di volare, poi è sopraggiunta la fatica e i dolori.

Allenamento sicuramente da riprovare per vedere se ci sono dei miglioramenti sia su fiato che si tempi, confido anche nel ritorno di temperature più miti.

Alla prossima 
Mus

martedì 16 agosto 2016

Diario di un pessimo atleta XXXV

SI-PUÒ-FARE!!! Citando un noto capolavoro di Mel Brooks.

Oggi, dopo 3 mesi di allenamento, sono riuscito a raggiungere il 10 km/orari. Grande soddisfazione.

Partenza fortissima, il primo km sotto i 5:30 min/km, il secondo a 6:00, terzo e quarto costanti sui 6:15 e poi finale a fuoco nonostante la stanchezza a 5:57.

È la prima volta che faccio i 5 km sotto i 30 minuti, diciamo che questi ultimi due giorni sono stati molto gratificanti.

Risultato della prova:

Percorso: 5,04 km 
Tempo: 30,20 min 
Ritmo medio: 6,01 min/km

Sensazioni. Ottime, finito in crescendo, gambe e fiato buone.

Ora non mi resta che tenere il tempo allungando un po' la distanza, la prossima uscita mi sa che provo a cimentarmi con le ripetute.

See you soon
Mus


Diario di un pessimo atleta XXXIV

Buonissima prestazione sui 10.000 m.


Sono riuscito ad abbassare ancora di qualche secondo il mio precedente record. Inizio tranquillo per non strafare, fino al sesto km tempo più o meno costante, calo dal settimo al nono e poi finale fortissimo per cercare il tempo. 

Risultato della prova:

Percorso: 10,01 km 
Tempo: 1,05,35 ore 
Ritmo medio: 6,33 min/km

Sensazioni. Buone ma tanta stanchezza, forse perché nell'ultimo km ho dato tutto per il record.

Ciao
Mus


lunedì 15 agosto 2016

Diario di un pessimo atleta XXXIII

Di bene in peggio.

Dopo un paio di giorni di pausa sono uscito bello carico e convinto, non lo era altrettanto la mia schiena. A 1,5 km ho sentito una fortissima fitta appena sopra i reni che mi ha tagliato il fiato, ho camminato per qualche centinaio di metri nella speranza che fosse una cosa passeggera. 
Ancora contratto non mi sono perso d'animo e mi sono rimesso a correre con un ritmo blando e sono arrivato ai 5 km.

A questo punto, sosta tecnica su una panchina per una decina di minuti e una volta accertato che la schiena non era troppo dolorante ho fatto altri 3 km con calma su 7 min/kim.

Risultato della prova:

Percorso: 8,05 km (5,04 + 3,01)
Tempo: 54,42 min (33,59 + 20,43)
Ritmo medio: 6,47 min/km

Sensazioni. Non buone ovviamente, la schiena mi ha condizionato non poco, vediamo però il bicchiere mezzo pieno, non ho mollato.

Ringrazio il ketoprofene sale di lisina per il supporto post gara.

Saluti
Mus

mercoledì 10 agosto 2016

Diario di un pessimo atleta XXXII

Ci siamo quasi! Il traguardo dei 6 min/km è vicinissimo, oggi ho abbassato diversi record personali e sono decisamente soddisfatto. Penso che il meteo abbia condizionato in maniera positiva l'allenamento, meno caldo e venticello piacevole.

Primi due km molto forti, terzo bene, quarto e quinto un po' alti e sesto ancora bene. La strategia di rallentare molto in salita mi permette di andare molto più forte in piano, non so se sia corretto, ma funziona.

Risultato della prova:

Percorso: 6,02 km
Tempo: 36,34 min
Ritmo medio: 6,04 min/km

Sensazioni. Molto buone gambe e fiato hanno retto alla grande.

Ora non mi resta che continuare su questa strada e magari perdere ancora qualche kg per portare a spasso meno peso...

Saluti
Mus

lunedì 8 agosto 2016

Diario di un pessimo atleta XXXI

Segni di miglioramento.

Ieri, come promesso, ho riprovato a fare i 10 km e sono riuscito nell'intendo di abbassare il tempo. Sono soddisfatto della prestazione, mi sono gestito abbastanza bene, non mi sono mai fermato.
Essendo in vena di esperimenti, ho provato ad affrontare le salite con una camminata veloce e ho notato che il tempo al km era migliore rispetto a quando cercavo di mantenere un ritmo costante. 

Con lo stimolo di abbassare il tempo, l'ultimo km l'ho fatto a fuoco.

Percorso: 10,01 km
Tempo: 1,06,00 ore
Ritmo medio: 6,36 min/km

Sensazioni. Buone, gambe un po' pesanti all'inizio, poi si sono sciolte, il fiato l'esatto contrario.

Oggi riposo dopo una settimana intensa, ma domani, meteo permettendo, si torna a correre.

Saluti
Mus

sabato 6 agosto 2016

Diario di un pessimo atleta XXX

E siamo arrivati a 30 allenamenti, non mi sembra vero. Sono partito così per gioco e alla fine è diventata una cosa quasi seria.

Questa settimana è stata abbastanza piena, lunedì corsa, martedì tapis roulant, mercoledì palestra, giovedì riposo, venerdì corsa e oggi ancora palestra.

L'allenamento di ieri è stato buono, anche se devo ammettere che ho un po' barato, alla fine del quinto km, alla salita, ho stoppato Endomondo e ho poi ripreso a cronometrare una volta giunto in piano. A mia parziale discolpa devo dire che di salite ne avevo già fatte due ed una terza l'avrei fatta poco dopo.

Prova abbastanza costante, tolto il secondo km durante il quale mi si è slacciata una scarpa, ma non è che stessi andando fortissimo, complice il primo km sotto i 6 minuti.

Risultato della prova:

Percorso: 7,02 km
Tempo: 44,51 min
Ritmo medio: 6,23 min/km

Sensazioni. Buone, un po' affanno nei pezzi in salita, sofferto parecchio il caldo.

Domani riprovo con i 10 km sperando di fare un po' meglio dell'ultima volta in cui ho fatto pena.

A domani
Mus

lunedì 1 agosto 2016

Diario di un pessimo atleta XXIX

Questa sera sono soddisfatto. Sono partito bene con il primo km fatto in poco più di 6 minuti, anche il secondo ero lanciato quand'ecco che incontro un amico del liceo che ora fa il personal trainer. Mi sono fermato un attimo a fare due chiacchiere e mi ha dato degli ottimi consigli su come migliorare le prestazioni e perdere peso.

Stimolato dalla chiacchierata mi sono rimesso a correre ed ho ripreso subito molto forte. Ripartendo da zero, ho fatto il primo km sotto i 6 min, nonostante la salita, ho continuato a spingere e anche gli altri sono andato bene, con il quarto un po' sotto tono sempre causa salita e poi gran finale.

Facendo un riepilogo più o meno attendibile

Percorso: 6,85 km (1,84 + 5,01)
Tempo: 42,42 min (11,22 + 31,20)
Ritmo medio: 6,14 min/km

Sensazioni. Ottime, gambe e fiato hanno retto a differenza dell'ultima uscita. Nel post allenamento sento i polpacci un po' pesanti. 

Considerando il mese di luglio ho fatto più di 60 km. Ora non mi resta che seguire i consigli del mio allenatore e iniziare con le ripetute per aumentare un po' il ritmo e la resistenza, speriamo in bene!

Saluti
Mus

domenica 31 luglio 2016

Deejay Time Reunion

Quando lo scorso anno Albertino, Fargetta, Molella e Prezioso hanno iniziato a fare serate in giro per l'Italia mi ero ripromesso di andare a vederli almeno una volta dal vivo, essendo cresciuto con il Deejay Time mi sembrava doveroso.

Guardando le date del tour estivo di quest'anno sono rimasto piacevolmente sorpreso nel constatare che avrebbero fatto tappa al nuovo Teatro Maggiore qui a Verbania.
Non ci ho pensato due volte e appena sono stati messi in vendita i biglietti, li ho presi, sborsando anche più del dovuto avendoli presi su ticketone...ma questo è un altro discorso.

All'inizio ero un po' timoroso per via del caldo umido e per il rischio ascella pezzata...ma alla fine me ne sono ampiamente fregato ed ovviamente è venuta fuori una serata epica, come non accadeva da tempo, una delle più belle degli ultimi anni.

Insieme al corpo di ballo che viene riunito per le grandi occasioni abbiamo ballato quasi ininterrottamente per due ore e saltato come grilli. Devo ammettere che risentire queste canzoni mi riporta sempre indietro alla mia adolescenza periodo che probabilmente è stato il più bello della mia vita, che ricordo si con un po' di nostalgia ma principalmente con piacere.

Sono passati 20 anni da quelle serate in discoteca ma non si molla mai, l'unica differenza è che ai tempi la domenica mattina si smaltiva la sbronza, ora l'acido lattico.

Un grazie ha chi ha ballato con me tutta la notte!

ILLUMINAAAA!!!
Mus

Diario di un pessimo atleta XXVIII

Fatica, tanta, troppa!

Sono partito abbastanza tranquillo e nonostante ciò sono crollato, primi 5 km appena al di sopra della media, poi il blackout, come raramente accaduto, ho fatto diversi tratti camminati, soprattutto in salita dove le gambe non ne volevano sapere.

Alla fine i 10 km li ho portati a casa, ma con un tempo pessimo, appena al di sotto della prima esperienza. 

Risultato della prova:

Percorso: 10,01 km
Tempo: 1,10,37 ore
Ritmo medio: 7,03 min/km

Sensazioni. Pessime, almeno da metà percorso in poi, caldo eccessivo e tanta umidità. Motto di giornata: ritenta sarai più fortunato.

La sera stessa però ho ballato e saltato due ore no stop, lì le gambe hanno retto, vigliacche!

giovedì 28 luglio 2016

Diario di un pessimo atleta XXVII

Ci siamo quasi, atto secondo!

Ieri sera ero molto carico, sentivo di avere nelle gambe i 10 km/h di media sui 5 km. Mi sbagliavo, ma di poco. Nonostante il percorso fatto quasi interamente in piano ho corso solo il primo km sotto i 6 min/km, fino al quarto tutto bene, poi l'imprevedibile, moscerino nell'occhio. La cosa assurda è che non mi è successo in 36 anni, almeno a memoria, ed è la seconda volta in due giorni che accade!

Risultato della prova:
Percorso: 5,01 km
Tempo: 30,49 min
Ritmo medio: 6,10 min/km

Sensazioni. Abbastanza buone, gambe e fiato mi hanno supportato ma ho sofferto parecchio il caldo umido.

Ora non so se ritentare questa sera un altra scalata al mio personale!

Saluti
Mus


lunedì 25 luglio 2016

Diario di un pessimo atleta XXVI

Questa sera prove di rivalsa dopo l'ultima uscita non proprio esaltante. Primo km buono, secondo abbastanza, terzo molto bene vista la salita e poi il crollo, d'accordo che c'erano altre salite ma non avevo più gambe. Il quinto km invece pensavo di essere andato forte vista la discesa invece sono stato particolarmente lento. Guardando il resoconto, è stata comunque una delle mie prestazioni migliori di sempre.

Risultato della prova:
Percorso: 5,39 km
Tempo: 34,05 min
Ritmo medio: 6,19 min/km

Sensazioni. Un po' di fiato forse sarei riuscito a spremerlo fuori mentre di gambe non ne avevo più, anche se devo ammettere che non ho dovuto fare la sosta panchina post allenamento.

Ora l'idea è quella di provare ad uscire anche domani, seguendo i consigli di Murakami! La maratona è dietro l'angolo!

Saluti dal vostro invasato 

sabato 23 luglio 2016

Escher

L'associazione L@boratorio "Per Aspera ad Astra" ha organizzato una visita guidata alla mostra di Maurits Cornelis Escher al Palazzo Reale a Milano e pertanto non mi sono fatto scappare l'occasione. Le guide sono state molto brave, competenti ed interessanti, come sempre del resto.

Sono sempre stato un estimatore dalle sue opere così precise, ordinate, simmetriche, probabilmente anche io sono un po' ossessivo compulsivo come l'artista olandese.

La cosa che più mi affascina è il fatto che sono litografie, ossia incisioni su legno poi riprodotte su tela, quindi tutto fatto in negativo!

All'interno delle sale, tra un'opera e l'altra, ci sono anche degli elementi interattivi che permettono di capire meglio la genialità dell'artista anche se lui stesso non si riteneva tale come dettoci dalla guida.


 
 

Terminata la visita breve passeggiata in piazza Duomo!


Diario di un pessimo atleta XXV

Malissimo, e non intendo il risultato. 

Di ritorno dalla trasferta Vapriese, per la cronaca ricca di bellissime novità, colto da non so quale forma di follia ho deciso di uscire.

Clima buono, un po' umido ma sopportabile. Parto bene con il primo km sotto i 6 minuti quand'ecco che a metà del secondo mi si blocca la schiena, fitta fortissima nella zona lombare. Ho provato a tenere un po' ma al terzo km sono crollato, ho dovuto camminare per circa 500 metri e poi ho ripreso con un ritmo più blando e a 5 km mi sono fermato.

Risultato della prova:
Percorso: 5,03 km
Tempo: 35,07 min
Ritmo medio: 6,59 min/km

Sensazioni. Legnoso, ma ho recuperato alla svelta.

Devo ancora capire quale sia stata la causa, forse la serata di ieri e le birrette, forse il fatto che sono andato a letto alle 4 o forse solo perché sono uscito dopo essere stato più di un'ora seduto in macchina.

Non si molla! Anche perché ieri è arrivato un ulteriore stimolo a rimettermi in forma.

Alla prossima
Mus

venerdì 22 luglio 2016

Diario di un pessimo atleta XXIV

Pessimismo e fastidio.

Ieri mattina, approfittando del giorno di ferie, ho deciso per un'uscita mattutina. Il cielo era coperto ma il meteo mi rassicurava indicando zero possibilità di pioggia. Così inizio bello tranquillo anche se il calore ma soprattutto l'umidità sono insopportabili.

A metà percorso già arrancavo, quand'ecco che inizia a piovere. Ovviamente maglia in cotone che si inzuppa più di un biscotto del Mulino Bianco.

Risultato della prova:
Percorso: 5,89 km
Tempo: 40:03 min
Ritmo medio: 6,48 min/km

Sensazioni. Stanchezza estrema e pressione credo prossima allo zero. Meno male che leggendo nei blog di corridori seri la gente sostiene che la pioggerella è fin piacevole. Forse come dice Aldo Rock, "non esistono condizioni meteo avverse. Esistono solo uomini arrendevoli".

Confido per le prossime uscite in un po' più di fresco.

Saluti
Mus

lunedì 18 luglio 2016

Diario di un pessimo atleta XXIII

Ventitré è il mio numero...oggi sono partito col caldo, dopo circa un km avevo i crampi dalla fame eppure alla fine è venuta fuori una prestazione più che decorosa.

Sono riuscito a tenere un ritmo abbastanza costante, tranne nel finale con il mio solito ostacolo della salita che infatti è coincisa con il tempo più alto. Tuttavia, ho abbassato di quasi un minuto il precedente tempo sui 6 km.

Risultato della prova:
Percorso: 6,01 km
Tempo: 38,23
Ritmo medio: 6,23 min/km

Sensazioni. Tanta fatica, fame ma zero dolori anche se, appena dopo aver finito, credo di essere morto ma sono risorto in tempi abbastanza stretti.

Dopo quattro giorni di fila direi che domani mi rilasso anche perché mi aspetta un'eccitante riunione di condominio!

Enjoy
Mus

sabato 16 luglio 2016

Diario di un pessimo atleta XXII

Dopo un mese sono tornato a cimentarmi con i 10 km, son partito abbastanza tranquillo per evitare di scoppiare come mio solito e devo dire che ho retto, 6 km su 10 li ho fatti con un ritmo costante.

Per non avere punti di riferimento ho fatto un percorso diverso, con un po' troppe salite per i miei gusti, che ho sentito non poco anche perché uscire alle 11:30 non rientra tra le idee brillanti.

Risultato della prova:
Percorso: 10,01 km
Tempo: 1,07,56 ore
Ritmo medio: 6,47 min/km

Sono riuscito ad abbassare di circa 3 minuti la precedente prestazione. 

Sensazioni. Fiato buono non avendo forzato, gambe invece molto pesanti, forse per lo strapazzo di giovedì o per le salite.

Il morale è buono, lentamente miglioro quindi si fa sempre più convincente l'idea di fare la DJ10, prima però vediamo di abbassare ancora un po' i tempi, devo trovare qualcuno che mi dia qualche dritta, tipo su come fare le ripetute.

Saluti
Mus

giovedì 14 luglio 2016

Diario di un pessimo atleta XXI

Ci siamo, quasi!

Dopo una settimana di stop causa meteo, sono riuscito ad andare a correre. Prestazione soddisfacente! All'inizio ero titubante perché il tempo non prometteva bene, ma visto la lunga astinenza, se si eccettuano palestra a tapis, me la sono rischiata.

Partenza fortissima, con due km sotto i 6 min/km, poi leggermente sopra, quarto km più lento e ultimo in risalita, anche perché vedevo la possibilità di raggiungere, almeno in parte, il mio obiettivo dei 10 km/h, mancati di un soffio.

Risultato della prova:
Percorso: 5,01 km
Tempo: 30,23 min
Ritmo medio: 6,04 min/km

Miglior prestazione di sempre, record su tutta la linea, complici forse il riposo forzato e la temperatura più accettabile. 

Sensazioni. Gambe stanche e tosse da sforzo, però morale alto, vediamo domani i postumi!

Ora non resta che allungare il tragitto mantenendo il tempo, devo studiare un po' il discorso ripetute.

Ora gelato come giusta ricompensa per la prestazione!

Cheers
Mus

venerdì 8 luglio 2016

Diario di un pessimo atleta XX

Mucho calor!

Oggi era veramente impossibile, un'afa ingestibile, per curiosità mi sono pesato prima e dopo, -1,6 kg, un po' troppi per mezz'ora.

Vedendo il report di endomondo si vede chiaramente come sono andato in calando con il passare dei km, poi il solito crollo in salita.

Risultato della prova:
Percorso: 5,01 km
Tempo: 32,24 min
Ritmo medio: 6,28 min/km

Sensazioni. Gambe e fiato non al massimo, grossa fatica sul finale, brividi di freddo finita la salita, spero per l'eccessiva sudorazione che mi ha fatto perdere calore, oppure era morte momentanea.

Domani per non farmi mancare nulla un po' di palestra.

Saluti
Mus

martedì 5 luglio 2016

Diario di un pessimo atleta XIX

La serata dei record, 6 km in 30 minuti, velocità di punta oltre 20 km/h...ma solo perché il gps si è impallato, mi ha segnato due km quando in realtà era uno solo.

Direi comunque buona prova, realisticamente 5 km in poco meno di 31 minuti. Ci stiamo avvicinando ai 10 km/h di media come da programma.

Risultato della prova:
Percorso: 5,01 km (stimato)
Tempo: 30,52 min 
Ritmo medio: 6,10 min/km (stimato)

Sensazioni. Buone, fiato e gambe hanno retto e non mi sono nemmeno fermato sulla mia solita panchina.

Ora vediamo come va la prossima uscita sperando che Endomondo faccia il suo.

See you soon
Mus




domenica 3 luglio 2016

Diario di un pessimo atleta XVIII

Quella passata è stata una settimana pessima, quando c'era bel tempo arrivavo a casa tardi, quando pioveva presto.

Sabato, visto il temporale, ho deciso per la palestra, del resto sto ancora pagando quindi mi sembra il minimo usufruirne.

Domenica invece grazie alla giornata meravigliosa sono finalmente tornato a correre.

Risultato direi discreto, ho avuto l'ennesima conferma che la salita mi stronca il ritmo. Finché ho corso in piano è andata bene, ho abbassato il tempo sui 5 km e sull'ora.

Risultato della prova:
Percorso: 9,08 km
Tempo: 1,00,01 ore
Ritmo medio: 6,37 min/km

Sensazioni. Gambe buone, fiato idem tranne verso la fine, in ripresa con l'ultimo km. Dopo a pezzi. La nuova tenuta tecnica ha fatto il suo dovere, anche se la maglia si impregna che è una meraviglia.

I 10 km/ora non sono poi così lontani, in un paio di mesi dovrei farcela.

Saluti
Mus



martedì 28 giugno 2016

Diario di un pessimo atleta XVII

Continua il mio folle progetto di corsa. Anche oggi, nonostante il caldo, sono uscito. 

Partenza molto forte con due km fatti tenendo i 10 di media, il terzo poi è stato un calvario, soprattutto perché è coinciso con il pezzo in salita, proprio non ce la faccio. Quarto e quinto km decisamente meglio, poi è successa una cosa strana, mi sono ritrovato a 7 km senza rendermene conto, gli ultimi due mi sono sembrati uno solo...misteri. Per la cronaca il sesto km è stato osceno, con anche dei pezzi camminando.

Risultato della prova:
Percorso: 7,01 km
Tempo: 46,41 min
Ritmo medio: 6,39 min/km

Sensazioni. Altalenanti, euforia iniziale, depressione centrale, in ripresa nel finale.Vediamo il bicchiere mezzo pieno, rispetto alla volta scorsa è andata meglio e non ho postumi, né dolori, né stanchezza, ma aggiorniamoci domani.

Baci
Mus



domenica 26 giugno 2016

Diario di un pessimo atleta XVI

Classica uscita domenicale, questa volta post gara, quindi senza pensieri.

Corso senza forzare cercando di mantenere un ritmo costante, cosa più o meno fatta, anche oggi ho cambiato percorso per non avere punti di riferimento.

Risultato della prova:
Percorso: 5,47 km
Tempo: 37,16 min
Ritmo medio: 6,49 min/km

Sensazioni. Partito con un po' di fastidio alle gambe ma alla fine scaldandomi è passato, fiato buono.

È giunta l'ora di comprare una maglia tecnica, la maglia di cotone è ingestibile.

Saluti
Mus

sabato 25 giugno 2016

La gara

Venerdì c'è stata la tanto attesa gara! 6 km da percorrere e 6 birre da sgolarsi, ovviamente per beneficenza.

Avevo partecipato in passato come spettatore ma devo dire che come "alteta" è decisamente più divertente. Bellissima cornice con tanta gente in maschera festante. Io e gli altri ragazzi avevamo degli adorabili pigiami. Momento degno di nota, il nostro gruppo che canta "bevo, bevo, bevo / mi ubriaco e son felice / anche se poi vomito". Abbiamo riscosso un discreto successo tra gli altri partecipanti. Non male anche il passaggio attraverso la casa del popolo.

Non ho idea del tempo impiegato, ma poco importa, mentre per le birre ho 6 croci rosse sul pettorale a testimonianza, durante la gara non le ho sentite, mentre dopo la doccia le ho accusate non poco! 

Esperienza sicuramente da rifare sperando magari in una temperatura più mite.

E ora sotto con la preparazione per la DJ10.

Enjoy
Mus

mercoledì 22 giugno 2016

Diario di un pessimo atleta XV

Mai lasciare la strada vecchia per quella nuova. Oggi ho provato a fare un altro giro per non avere punti di riferimento. Pessima idea. 

Tutto il percorso al sole, caldo e umidità insopportabili, risultato pessimo.

Risultato della prova:
Percorso: 6,01 km
Tempo: 40,20 min
Kcal: 728

Unica nota positiva, il primo km sotto i 6 minuti, per il resto alcuni tratti fatti camminando.

Ora aspettiamo la gara di venerdì con relative birre e poi vediamo come gestire le successive uscite estive.

Baci
Mus



lunedì 20 giugno 2016

Diario di un pessimo atleta XIV

Oggi, approfittando di mezza giornata di ferie e di un meteo perfetto, ho fatto un'uscita mattutina.

E così ho stabilito il mio nuovo personale sui 5 km, sinceramente inaspettato viste le gambe pesanti.

Risultato della prova:
Percorso: 5,01 km
Tempo: 32,00
Kcal: 680

Sensazioni. Fiato buono, gambe, come detto, non all'altezza, forse sconto ancora la 10 km di sabato.

Tuttavia, i miglioramenti ci sono ancora per fortuna, i 6 km/min non sono poi così lontani. La cosa mi sta portando a pensare sempre insistentemente a provare la DJ10 a Milano. Chissà...

Saluti
Mus  




sabato 18 giugno 2016

Diario di un pessimo atleta XIII

La morte!

Questa settimana è stata meteorologicamente avversa, acqua a secchiate ogni giorno. Martedì ho quindi optato per il vecchio caro tapis roulant a casa ma il mio peso e la velocità non si sposano con le sue molle, quindi camminata in salita. 
Ieri poi sono andato in palestra ad alzare qualche peso abbinato ad una ventina di minuti di step.

Oggi, visto che era solo nuvoloso sono uscito. 

Risultato della prova:
Percorso: 10,00 km
Tempo: 1,11,03
Kcal: 1371

Sensazioni. Agrodolci, felice per aver abbattuto il muro dei 10 km ma scontento della risposta delle gambe. Tempo sempre alto e negli ultimi km mi sono praticamente trascinato. Il fiato invece mi ha supportato. Non so se lo step di ieri possa aver influito.

Ora un paio di uscite tranquille in vista della gara di venerdì della quale, non pensavo di dirlo, temo le birrette, mi sono concentrato sulla corsa e non ho più bevuto. Speriamo di non fare figure, ho una certa reputazione.

Saluti
Mus

domenica 12 giugno 2016

Diario di un pessimo atleta XII

Di bene in meglio.

Questa mattina, come un vero atleta, o un invasato a seconda di come la si guardi, alle ore 9:00 già correvo. Sono partito più lentamente del solito per cercare di gestirmi, cosa riuscita. Ho tenuto un tempo medio al km di circa 7 minuti. 

Inoltre, visto che mi sentivo bene, ho deciso di arrivare a correre un'ora, cosa che credo di non aver mai fatto in vita mia.

Risultato della prova:
Percorso: 8,57 km
Tempo: 1,00,01
Kcal: 1172

Sensazioni. Ottime, zero dolori (almeno finché non sono arrivato a casa dichiarando di essere al top e mi si è bloccata momentaneamente la schiena), fiato e gambe ne avevo ancora, infatti il settimo km è stato, seppur di poco, il più veloce.

Prossimo obiettivo, in attesa di arrivare a correre in 6,00 min/km, è fare 10 km non stop, cosa fattibile visto che allo stato attuale in 70 minuti dovrei farcela.

Ebbro di felicità, mi sono sfondato al Molly Malones con antipasto, porco iberico e un paio di birre che so già pagherò salatissime!

Baci
Mus


giovedì 9 giugno 2016

Diario di un pessimo atleta XI

Bene bene bene.

Questa sera sono soddisfatto. Ho abbassato di quasi due minuti il precedente tempo, anche se devo ammettere che c'è il trucco, ho fatto quasi tutto il percorso in piano. 

Risultato della prova:
Percorso: 6,01 km
Tempo: 39,12
Kcal: 817

Sensazioni ottime, fiato e gambe mi hanno sorretto per tutta il tempo, mentre alla fine mi è venuto una specie di indurimento al polpaccio destro, ora quasi risolto. Dimenticavo una cosa non da poco, il peso cala...

Prossimo obiettivo, riuscire ad arrivare ai 6 min/km, stimo che ci vorrà ancora un mese, più che altro per tenere un passo costante, oggi infatti sono andato rallentando sempre di più, non sono proprio in grado di gestirmi, mi ero ripromesso di partire più lentamente ma nulla.

Domani, cascasse il mondo, cazzeggio!

Cordiali salumi
Mus